Martedi, 27 giugno 2017 - ORE:07:25

Napoli Comicon 2015

napoli comicon 2015

napoli comicon 2015

Napoli si è tinta dei colori dei comic books più famosi: dal 30 aprile al 3 maggio la città del sole e del mare è diventata lo scenario di una del diciassettesimo salone internazionale del fumetto, aprendo le porte della sua Mostra d’Oltremare a migliaia di fan incalliti, pronti a farsi guerra per accaparrarsi una delle poche illustrazioni fatte sul luogo da Milo Manara, o la vittoria al contest di cosplayer più agguerrito di sempre.

Il Comicon 2015 è stato un successo, un’unione di organizzazione quasi impeccabile (siamo pur sempre umani), ospiti fantastici e padiglioni pieni di stand con fumetti e oggetti introvabili altrove.folla al comicon

Dalle locandine originali di film degli anni ’50, agli stand delle due principali scuole di illustrazione e fumetto attive sul suolo napoletano (la Scuola Internazionale di comics e la Scuola Italiana di comix ) fino ad arrivare agli stand di famose case editrici che hanno fatto la storia dei fumetti, da Panini alla Rizzoli, da Bao Publishing a BeccoGiallo (che festeggiava i suoi 10 anni).

Mostre e incontri del Comicon di Napoli

Il punto forte del Comicon di quest’anno è stata la sua agenda fittissima di eventi. Ogni giorno, nei vari spazi espositivi, si svolgevano attività e incontri di diversissimo genere, partendo dalla zona espositiva, dove ha preso vita una serie di mostre interessantissime; da L’incredibile Marvel, mostra in onore dei 75 anni della Casa delle idee , passando per la mostra su Linus, che oltre a compiere 50 anni nel 2015 ben incarna lo spirito di questo salone del fumetto dedicato alla stampa e ai fumetti.

Milo Manara, Magister del Comicon di Napoli

milo manara

Uno dei primi mezzi di diffusione, la rivista  è messa in mostra sotto tutti i suoi aspetti, spiegata anche ai più piccoli che magari non ne hanno (ahimè) mai sentito parlare. Ma il fulcro della zona espositiva è stato senza dubbio la mostra dedicata a Milo Manara, nominato Magister di questa edizione e ospite d’eccezione non solo al Napoli Comicon, ma in tutta la città; il famoso autore de Il Gioco sarà infatti al PAN (Palazzo delle Arti di Napoli) fino al 30 Maggio con una mostra intitolata Le stanze del desiderio, nell’importane occasione dei suoi 70 anni. In un ideale continuum spaziale, la mostra nel cuore di Napoli si collega e introduce a quella tra i corridoi dei padiglioni della Mostra d’Oltremare, completandola e arricchendola. I fortunati fan hanno poi avuto la possibilità di incontrarlo e parlargli, riuscire ad avere un autografo sul loro nuovo volume del suo ultimo lavoro, Caravaggio, presentato allo stand Panini e andato a ruba.

ZeroCalcare, grande protagonista del Comicon 2015

zerocalcare a napoli

(Foto © Comicon edizioni) 

Ma il Comicon è stata l’occasione di incontro anche con altri grandi nomi del mondo dei comic books, ormai sempre più diffusi anche grazie al web; tra i tanti ZeroCalcare è stato di sicuro uno degli ospiti più attesi e “perseguitati” di tutta la manifestazione. L’autore de La profezia dell’armadillo Un polpo alla gola è nell’occhio del ciclone mediatico oramai da 4 anni o più, e con le sue ultime collaborazioni con Best Movie L’Internazionale ha raggiunto un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo; soprattutto con il suo geniale quanto toccante reportage a fumetti dal confine turco-siriano, ha raggiunto lo scopo, secondo me cruciale, di spiegare la Guerra in Siria a tutti.

Non si intende solo i ragazzi più giovani, che magari, appassionati di fumetto, sono stati raggiunti da un messaggio così importante, ma pure quelli che nel nostro paese continuavano a far finta di niente; è questo il poter del disegno, l’immediatezza e il lungo raggio di gittata. Come scrive Repubblica per presentare il suo nuovo racconto pubblicato il 10 Maggio, Nella città dei Puffi, “(…) il disegnatore che sta portando il graphic novel nelle case degli italiani“.

ratmanLa lista degli ospiti è stata strabiliante, divertente; l’autore di Jenus Don Alemanno ha firmato autografi e incontrato fan “veneranti” inginocchiati davanti a lui, mentre gli accaniti lettori della serie Rat-Man non hanno avuto certo vita meno facile; da quando Leo Ortolani ha annunciato la fine del fumetto dell’uomo topo più amato ed irriverente delle edicole, ci sono stati sintomi diffusi di senso di smarrimento e abbandono. Lasciarsi alle spalle una vita di risate insieme non è bello, ma tutto ha una fine e questo non vuol dire che il viaggio insieme non sia valso la pena. Nonostante ciò, il disegnatore è stato attivo e presente tra gli stand e i padiglioni, ha scattato foto e firmato autografi, gentile come sempre; per un po’ i dispiaceri sono stati dimenticati.

Silvia Ziche, la sua nuova creatura, Lucrezia e la lunga collaborazione con Disney; anche lei ha voluto portare il suo contributo e la sua firma per arricchire la lista degli invitati di Napoli; la simpatia e la gentilezza tipiche di una donna non inficiano il suo ruolo centrale nella scena dei fumetti del nostro paese, appassionato lettore delle sue storie su Topolino. Infondo quale ragazzo non è cresciuto leggendo le divertenti avventure del topo più famoso di tutti i tempi?

ziche

Non solo graphic novels: musica, costumi e… Tre allegri ragazzi morti!

Il Comicon è da sempre il luogo dove sfoggiare i costumi da cosplayer più eccentrici ed elaborati, il luogo dove dar sfogo alla propria fantasia in tornei di spada medievale, di K-pop dance o farsi fare un trucco da zombie da paura.

Ed è proprio la musica a fare da perfetta cornice a quei 4 giorni di sole e spensieratezza (tranne quel momento di pioggia il giovedì, che però non ha fermato nessuno) sui vari palchi allestiti in giro per la fiera. Da quello esterno, dove si sono esibite a ripetizione tribute band e contest per premiare i cosplay più belli, fino a quello dell’auditorium Cartoona dove la sera del primo giorno di festival si sono esibiti i Tre allegri ragazzi mortiin un boato di felicità e incredulità dei fan napoletani che mai erano riusciti a vederli dal vivo nella loro città.

Una tappa del loro tour Unplugged, dove hanno suonato tutti i loro successi e hanno trasformato l’auditorium in un luogo quasi incantato, lontano dal caos esterno. Il frontman Davide Toffolo è di casa al Comicon di Napoli; oltre ad essere infatti il mascherato cantante, è un fumettista, disegnatore attivo oramai da 20 anni e ispiratore dei più giovani, a cui insegna grazie ai rapporti con diverse scuole di fumetto, invitandoli a seguire il loro talento.

comicon 2015 tre allegri ragazzi morti

Uno dei tempi ai quali è più affezionato, si sa, è l’adolescenza, con tutti i suoi problemi, le sue incertezze, e la sua incessante fonte di ispirazione. Le sue canzoni e i sui libri, nonché i suoi fumetti, la osservano a 360° gradi, rendendolo un ospite necessario quanto attesissimo in questa manifestazione fatta, soprattutto, per i giovani.

toffolo

Foto © Comicon edizioni 

Tra gli altri, l’attesissimo incontro con Maccio Capatonda e Herbert Ballerina è stato di sicuro uno dei motivi del grandissimo afflusso di visitatori la Domenica. Quale modo migliore di chiudere questa manifestazione se non con un po’ di risate? I due capisaldi del mondo comico italiano, oramai sulla bocca di tutti dall’uscita del film L’Italiano mediohanno incontrato i fan accorsi a centinaia per parlare di televisione, web e cinema come mezzi di diffusione di massa, non solo di divertimento fine a sé stesso, ma portatore di un messaggio.

maccio capatonda

Insomma il Comicon 2015, che avete potuto seguire live sulla pagina Facebook e Twitter del nostro sito, è stato un momento di break ideale dagli impegni quotidiani; un’occasione d’oro per Napoli (il che non guasta mai), per i più piccoli per scoprire che anche mantenersi informati può essere divertente se fatto attraverso i loro amati fumetti, e per i più grandi, per capire meglio il mondo dei loro figli e vedere le loro passioni sotto una nuova luce: così magari la prossima volta che li vedranno leggere un fumetto o guardare un cartone animato non diranno “perché non fai altro che perdere tempo con queste cose?!” ma si uniranno a loro.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 7 minutes, 40 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.