Domenica, 17 dicembre 2017 - ORE:15:00

“Via Chanel n°5”, un’emozione romantica da vivere e da leggere


Smartwatch free

“Via Chanel n°5” ( Newton Compton editori) è il romanzo d’esordio della brillante autrice napoletana, Daniela Farnese, che con uno stile vivace e d’impatto, è riuscita a catturare il cuore di tante donne. Sebbene sia arrivato da poco sulla scena della narrativa italiana, è già al quarto posto tra i libri più letti e venduti del momento. Insomma un discreto successo per la blogger “Malafemmena”, conosciuta come dottoressa Dania.

Una donna che abita il mondo, che  racconta l’amore e la precarietà dei sentimenti che molto spesso ci troviamo a vivere. Che non molla il Principe Azzurro, e con ironia e speranza dice “Arriva, è solo in ritardo”. E che soprattutto ha un debole per l’icona intramontabile di stile ed eleganza che ha rivoluzionato l’idea di femminilità. Di chi stiamo parlando? Di Coco Chanel naturalmente!

In un’intervista, la frizzante Farnese ha dichiarato che in “Via Chanel n°5” ci sono delle pennellate autobiografiche: sia Daniela che la protagonista Rebecca, detta “Coco”, sono legate dalla passione per la grande musa ispiratrice, Coco Chanel. E per il gusto dei tubini neri (che fanno sembrare di una taglia di meno) , per le perle, per le giacche di tweed, per le belle scarpe. Nonchè  per le tempeste sentimentali con cui bisogna fare i conti e sopravvivere, anche a suon di chili di mascara, fondotinta e correttori contorno occhi. Ma c’è sempre da andare avanti , e non smettere mai di sognare.

La Farnese non segue le mode – scrive l’ Ansa- e racconta una storia di puro romanticismo con una trentenne, promossa a weeding planner, che possiede oltre 100 paia di scarpe, si trasferisce da Venezia a Milano per stare con quello che crede il suo amore e riesce a sopravvivere alle tempeste sentimentali”

“Via Chanel n°5” racconta della trentatreenne veneziana, Rebecca Bruni, per gli amici “Coco”,  che si trasferisce a Milano per poter coronare il suo sogno d’amore con Niccolò, un affascinante architetto con cui sta da circa un anno. Appena arrivata, è segnata da una dura verità che frantuma il suo cuore: Niccolò le confessa di essersi invaghito ed innamorato di un’altra donna, una biondona dal fisico asciutto e senza un briciolo di ciccia.

Le giornate passano tra lacrime ed occhi gonfi, finchè un giorno Rebecca non si domanda come avrebbe reagito il suo grande mito, Coco Chanel, a tutto questo. Rispondendosi che senza dubbio avrebbe camminato con enormi occhiali scuri, alzando la testa, e tirando fuori una carica esplosiva di grinta. La giovane donna cerca di sopravvivere a questo duro colpo al cuore, grazie al tubino, una delle sue smisurate passioni, ed ai mitici aforismi di “Mademoiselle” . “Per essere insostituibili bisogna essere unici” diceva Chanel, e forse Niccolò non era poi tanto “unico”.

Rianimata di animo e di spirito, cerca di affrontare la nuova vita che Milano le sta offrendo. “Milano è una città che accoglie tutti, che a tutti concede una possibilità. Non è bella come Parigi, non ha il fascino di Roma, nè l’energia di New York, ma è una città che si prende cura di te, ti trova uno spazio, non ti rifiuta, sa sempre regalarti un angolino in cui farti sentire protetto” le spiega Claudio, il suo vicino di appartamento, nel quale troverà un amico sincero.

Rebecca adesso ha un nuovo lavoro che l’aspetta: quello di wedding planner. Ed una città ricca di negozi dove fare shopping , e un’ottima opportunità per colmare il dolore con acquisti da mille e una notte. Ma il destino le riserverà cose inaspettate, da appuntamenti disastrosi alla convinzione che forse è meglio restare un’ eterna mademoiselle, pur di evitare il mal d’amore e gli uomini sbagliati, e poco maturi e seri. Come darle torto?

Nonostante tutti gli imbarazzi e tutte le delusioni d’amore che Coco subirà, il romanzo si chiuderà con un lieto fine:  perchè ci sarà la svolta del terzo atto, la dichiarazione d’amore inaspettata, l’eccezione che conferma la regola. Troverà il suo Principe Azzurro in  Etienne che le chiederà : ” Mademoiselle Coco, sei pronta a essere la mia numero uno?”.

Perchè d’altronde  “Se l’amore avesse un profumo, sarebbe Chanel n°5”.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 4 minutes, 11 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.