Sabato, 21 ottobre 2017 - ORE:18:01

Come sopravvivere a San Valentino: vademecum per single

san valentino

san valentino

Shopping a San Valentino?

Le vetrine sono un incubo. Apparati cardiovascolari ovunque, per ricordarti che, oggi, o fai un regalo alla tua metà o la tua carta di credito non ha diritto di esistere. Vuoi innocentemente approfittare dei saldi per un completino nuovo e la commessa del negozio di intimo ti chiede, ridacchiando sotto i baffi, se è “per un occasione speciale” e a quel punto ti tira fuori dal cassetto guepiére e reggicalze in pizzo nero che nemmeno Dita Von Teese. Per non parlare delle pasticcerie: “Faccio una bella confezione a forma di cuore eh? E magari ci mettiamo pure un bacio Perugina” ti dice il commesso strizzando l’occhio. Tu magari volevi solo un vassoio di paste per la cena dai nonni, ma come glielo dici che i bomboloni alla crema erano per zio Ernesto? Ma poi scusi, signor pasticciere, non spetterebbe ad un ipotetico lui portare i cioccolatini a me? Potrei mai regalare a un uomo una confezione a forma di cuore? Mica sono matta, appena la vede scappa a spaccare tronchi sul lago Ontario! (Fanciulle, nel caso abbiate avuto questa depravata idea, rifilatelo a vostra cugina immediatamente)

Smartwatch free

hate

Amici Amanti E…No

Oggettivamente, il fatto che San Valentino cada di venerdì non aiuta nessuno. Lo so, nessuno vuole stare a casa venerdì sera, ma i ristoranti saranno strapieni. Metteteci una croce comunque. Solitamente anche sopra all’opzione cinema, ma quest’anno programmano Colazione Da Tiffany in tutti i cinema, così sapete già qual è la sala con il maggior numero di lingue avvinghiate. Su resto potete stare abbastanza tranquilli: se trovate una coppia che vede Smetto Quando Voglio, o lui è un uomo fortunato o avevano finito i biglietti per Colazione Da Tiffany. No, non è una buona idea chiamare quei pochi amici single rimasti e andare a fare bisboccia: quando si riunisce un gruppo di single per andare a ballare la sera di San Valentino si finisce sempre con qualcuno che dichiara il proprio amore alla tequila e l’altra che spinta dalla vodka si sente incoraggiata a telefonare a Gigi, Tito, Nino, o chiunque altro le abbia spezzato il cuore. Eviterei. Rimane sempre l’opzione pigiama party/ due spaghi/ pizza e film sul divano di casa, infallibile a patto che non si metta su Titanic, o peggio ancora, Le Pagine della Nostra Vita. I Passi dell’Amore dovrebbe proprio essere ritirato dal mercato in certe occasioni.

i love me

I Love Me

In queste situazioni il mio consiglio è mentire. Spudoratamente. Mentre mi incartano i dolci parlo della persona meravigliosa a cui voglio regalarli. Ometto che quella persona poi sarei io, ma d’altronde uno sta con se stesso vent’anni e non ha nemmeno il diritto di regalarsi i cioccolatini?! Per pudore li regalo a mia sorella, così mi assicuro una grossa scorta di calorie dentro casa. Cellulare lontano: così non hai né la tentazione di ammorbare le tue amiche con gli autoscatti in pigiamone e non senti i ragionamenti filosofici su quale costosissima candela aromatica sia più afrodisiaca. Al modico prezzo di circa undici euro invece (6.75 nella versione e-book) puoi passare la serata di San Valentino con il signor Lawrence, con Ian McEwan o con il grande Hemingway, mica con il primo che ti offre un caffè. O con grandi dive come Marylin Monroe o Rita Hayworth, magari su celluloide, ma pur sempre le più belle del mondo. Non siete convinti? Alla fine anche il 14 Febbraio ha 24 ore, come tutti gli altri giorni. E il giorno dopo, non è poi la festa dei single? Di sabato sera… a buon intenditor!..

E voi come sopravvivete a San Valentino? Scrivilo sotto nei commenti!



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 45 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.