Lunedi, 21 agosto 2017 - ORE:06:36

Il Museo Archeologico di Ercolano avrà la firma di Renzo Piano

renzo piano museo archeologico

renzo piano museo archeologico di ercolano

Dal 2000 un uomo chiamato David W. Packard osa dove altri avevano già rinunciato: in una Pompei tormentata dai continui crolli, in un’Italia dove centinaia di teatri chiudono i battenti, il filantropo americano ha investito 16 milioni circa per la valorizzazione degli scavi di Ercolano, il cui valore storico e culturale ha eco a livello globale. David è il figlio del co-fondatore della Hewlett-Packard (esatto, la HP dei vostri computer).

Il Museo Archeologico di Ercolano vedrà un grande architetto

Dopo la tragica eruzione del 79 d.C., il denso strato di detriti che seppellì la città e i suoi abitanti ha permesso di conservarne perfettamente architetture, reperti ma anche scheletri, rendendo possibili dettagliatissimi studi sulle condizioni di vita dell’epoca. Se però le autorità nostrane fanno spallucce di fronte alla necessità di potenziare una risorsa del genere (anche come attrazione turistica e quindi fonte di guadagno), in nostro soccorso arrivano come sempre gli stranieri.

Sarà che tutto il mondo è paese e che forse per questo l’esterofilia potrebbe non essere un vizio solo italiano, ma ancora una volta dimostriamo di non riuscire a gestire autonomamente delle possibilità così rilevanti. Diventa paradossale se consideriamo che, per un’iniziativa mossa dal filantropo Packard, è stato mobilitato l’architetto e senatore a vita italiano Renzo Piano.

museo ercolano

Per ora sono poche le indiscrezioni che trapelano dal progetto: il Museo Archeologico sarà seminterrato, in modo da non degradare il paesaggio, e il tetto dovrebbe essere ricoperto di vegetazione. Saranno ospitati con molta probabilità i reperti finora conservati nei depositi e dunque non accessibili al pubblico. Verranno dunque esposte anfore, elementi architettonici, gioielli, ma anche resti di cibo e tutto ciò che si è incredibilmente conservato dopo l’eruzione.

Il progetto sarà interamente finanziato da Packard e farà acquisire ancora più rilievo a un sito che già ora vanta uno status esemplare. Per ora rimaniamo in attesa di altre informazioni su quello che sarà il lavoro dell’architetto Piano e aspettiamo di vederlo realizzato. Diamo finalmente al nostro patrimonio quello che merita.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 34 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.