Lunedi, 12 aprile 2021 - ORE:17:12

Malasanità, ecco cosa si è sentita dire una partoriente: assurdo!

Gallipoli

Loading...

Nell’ospedale di Gallipoli, intanto – continua la Palma – , una delle alternative a disposizione, dove verrebbe trasferita una parte del personale medico a partire dal 1° ottobre (forse, con il condizionale, ci mancherebbe), la risposta è: “Signora, se deve venire qui dobbiamo prenotare un pre-ricovero per farle tutte le analisi, aprire una cartella clinica a suo nome e raccogliere le informazioni necessarie, ecografie, tampone, prelievi, tracciati: diversamente non sapremmo nulla della sua gravidanza e del suo stato di salute”. Una situazione paradossale influenzata dalle maglie della burocrazia che rende una corsa a ostacoli anche un momento felice e delicato come il parto.


Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 35 seconds
Scrivi la tua opinione

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.